CUCINA – Chef Shady in Bulgaria per rappresentare la cucina italiana

cucina-–-chef-shady-in-bulgaria-per-rappresentare-la-cucina-italiana

Il cuoco aretino sarà protagonista venerdì 26 e sabato 27 novembre degli eventi della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo organizzati nella capitale bulgara Sofia dove terrà masterclass, cene e cooking show. L’evento configura un’occasione per veicolare e valorizzare le tradizioni enogastronomiche tricolori al di fuori dei confini nazionali, con un programma che è stato curato dalla Delegazione di Sofia dell’Accademia della Cucina Italiana in collaborazione con HRC Culinary Academy.

Chef Shady è stato invitato direttamente dalla delegata di Sofia Penka Nesheva e avrà dunque il compito di rappresentare la cucina italiana con i suoi sapori e la sua cultura. L’aretino, noto per le partecipazioni come esperto a numerosi programmi di cucina di RaiUno, è stato chiamato per la sua capacità di preparare piatti dove la toscanità incontra l’internazionalità e per i suoi saperi collegati al mondo della cucina che permettono di illustrare curiosità e caratteristiche dei diversi ingredienti. Il cuore del fine settimana sarà rappresentato dalla “Cena Dantesca” che verrà proposta alle 19.00 del 27 novembre presso l’HRC Culinary Academy, uno dei più importanti istituti culinari dell’Europa orientale, con chef Shady che proporrà un omaggio ai 700 anni dalla morte di Dante con un viaggio storico, letterario e culinario ispirato alla Divina Commedia attraverso i piatti descritti dal Sommo Poeta. La mattina del 26 novembre, invece, il cuoco avrà l’occasione di tenere un cooking show in cui presentare alcune tipicità dell’enogastronomia italiana nella televisione nazionale BTV con un focus sul libro “La cucina di Dante e Boccaccio” che, scritto insieme a Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini, propone un approccio multidisciplinare allo stile alimentare e alla filosofia del cibo narrati in Divina Commedia e Decameron, prevedendo la scoperta di ricette del quindicesimo secolo rielaborate in chiave moderna. Successivamente, infine, è in programma una masterclass con gli allievi dell’HRC Culinary Academy dove chef Shady illustrerà tutte le diverse fasi per la realizzazione di un piatto tipicamente regionale come i pici, facendo affidamento anche sull’utilizzo di aglione, olio extra vergine toscano Igp e altri prodotti del territorio aretino. «Le iniziative in Bulgaria della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo – commenta il cuoco, – saranno una bella vetrina per la gastronomia toscana e aretina. Il programma strutturato per i due giorni a Sofia proporrà un’unione tra storia, cultura e cibo, tra tradizione e sperimentazione, tra sapori e saperi, con l’onore e l’onere di raccontare e valorizzare una cucina che nel mondo è sinonimo di eccellenza».