La Festa del Bosco entra nel vivo: il programma dei primi giorni

la-festa-del-bosco-entra-nel-vivo:-il-programma-dei-primi-giorni

Dal 29 ottobre al 1° novembre, lo storico borgo di Montone (Pg), uno dei Borghi più Belli d’Italia in Umbria, ospita la 37° edizione della “Festa del Bosco” una delle più suggestive e autentiche iniziative d’autunno in Umbria. Come da tradizione vecchie cantine, cortili e piazze del borgo si “accenderanno” grazie alla presenza di artigiani dell’enogastronomia e del saper fare, per dare vita alla Mostra Mercato che si terrà dal 29 ottobre al 1° novembre. Caldarroste fumanti, funghi, tartufi e gli altri prodotti del bosco, affiancheranno ricami certosini, utensili in ferro battuto, suppellettili in legno intarsiato e ceramiche artistiche. Collateralmente alla mostra mercato, in programma una serie d’iniziative per grandi e bambini. Durante i quattro giorni della “Festa del Bosco” sarà possibile, infatti, visitare le esposizioni che saranno inaugurate nella giornata di venerdì 29 ottobre: la mostra personale di Ferruccio Ramadori “Suggestioni cromatiche”, “Bellezza senza tempo”, esposizione di scatti di scena del cinema italiano ‘40-/’50 a cura di Alberto Fabi e Chiara Burzigotti; e la mostra personale di “Rufus l’Artista” presso l’Auditorium San Fedele. Sarà la musica a caratterizzare la giornata di venerdì 29 ottobre, alle 19 in Piazza Fortebraccio si terrà il concerto inaugurale della Filarmonica Fortebraccio, seguito dall’esibizione della street band “La Banda degli Onesti” che animerà le vie del centro storico fino al momento dell’atteso concerto del cantautore francese Mike Noegraf + Girless che si terrà alle 21 nella Chiesa di Santa Caterina e che da il via alla minirassegna di rock indipendente curata dall’etichetta To Lose La Track. Mike Noegraf per diversi anni, ha viaggiato da Montreal a Mosca con diversi gruppi rock e punk rock in cui suonava la chitarra. Dopo aver lasciato maturare l’idea, ha deciso di prendere in mano la sua chitarra acustica per concentrarsi su un progetto solista. Girless dopo aver pubblicato dischi e girato in lungo e in largo coi Girless & The Orphan, resta da solo e decide di continuare, appunto, da solo, in esibizioni che sono racconti di storie miste alla sua musica. Da segnalare inoltre per venerdì 29 ottobre dalle 20 “Una Notte all’Osservatorio”, un’occasione per osservare il cielo notturno dall’Osservatorio Astronomico di Coloti, situato in posizione panoramica presso la valle del torrente Carpina, l’osservatorio è lontano dall’inquinamento luminoso delle città, permette quindi di osservare grazie al telescopio i principali corpi celesti. Sabato 30 novembre entrerà nel vivo il ricco programma della Festa del Bosco, già dalle 9 infatti sarà possibile partecipare alla passeggiata a cavallo dal centro storico alla Rocca d’Aries, mentre alle 11 nella Chiesa di S. Francesco si parlerà di “Frutta d’arte” in un incontro dedicato ai frutti antichi ed alla tutela della biodiversità. Accompagnati da Isabella Dalla Ragione della Fondazione Archeologia Arborea, il progetto di ricerca di antiche varietà di frutta locali, culminato in una “Collezione Frutteto” che si trova nei pressi di Montone, sarà possibile scoprire come lo studio delle opere d’arte Rinascimentali abbia aiutato i ricercatori nell’identificazione di antiche varietà di frutta e specie arboree autoctone, che in alcuni casi sono poi state recuperate e coltivate affinché non si perdessero. Da non perdere alle 11.30 “IN(K) The Wood” la performance di disegno dal vivo degli artisti del collettivo “Becoming X” che produrranno opere su legno che andranno poi ad animare i boschi che circondano il borgo di Montone in una sorta di percorso di Land Art. Alle 12 al Ristorante Erbaluna si terrà la presentazione del progetto “Montone Agroalimentare: maggiori opportunità e novità per il turismo, l’occupabilità e nuovi eventi in ambito agroalimentare” finanziato dal Psr per l’Umbria 2014/2020, intervento 16.7.1., che ha tra le sue finalità realizzare attività di marketing territoriale attraverso sia momenti di divulgazione legati a cibo, vino e olio, incluse le degustazioni, che eventi culturali come quelli inseriti all’interno del programma della Festa del Bosco. Variegate anche le proposte dedicate ai più piccoli, sia la mattina dalle 11,30, che il pomeriggio dalle 17 giocolieri e trampolieri animeranno le vie del centro storico ed alle 16 alla Rocca di Braccio si terrà lo spettacolo di marionette “Giacomino ed il fagiolo Magico” a cura di Tieffeu – Teatro di Figura Umbro. Anche nella giornata di sabato 30 ottobre la musica animerà le vie del centro storico con la street band “I Casabei” (alle 16.30 e alle 21) mentre alle 19 la Chiesa di Santa Caterina ospiterà il concerto, a cura di To Lose La Track, di “Carassio” (all’anagrafe Luca Fiorucci), agitatore della scena locale che ha militato in band punk & grunge come Downpetersons e Burning CYpresses. A Montone ci presenta un repertorio fatto di cover e classic del rock alternativo e del punk anni 90, alla sua maniera. A chiudere la seconda giornata di Festa del Bosco, alle 21 nella Chiesa di San Francesco, il concerto “Zattere” di Romano Reggiani & His Band, il giovane attore e cantautore bolognese, si esibirà insieme alla sua band, presentando il suo primo disco cantautorale in lingua italiana. Un’esperienza unica, fatta di musica e parole, ma anche di interazione che trae ispirazione dai testi di Francesco De Gregori e dalla musica di Bob Dylan. Il concerto è il primo dei sei appuntamenti promossi dalla rassegna “Performer inUmbria – PIU”. Durante la “Festa del Bosco” sarà attivo il servizio navetta gratuito che offrirà un collegamento incessante e gratuito dall’area parcheggi posta a valle ed il piazzale della Rocca di Braccio, ovvero il punto più alto e più ostico dell’ascesa alle mura storiche di Montone.