Ma il Cav ha già vinto

ma-il-cav-ha-gia-vinto

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

Ospite della rassegna stampa di Rai News 24, Edoardo Sylos Labini Presidente e fondatore di CulturaIdentità è intervenuto nel dibattito in corso sull’elezione del Presidente della Repubblica.

Il centro destra deve convergere su un candidato che, comunque vada a finire, ha già vinto: il Cav. Berlusconi ha già vinto per il solo fatto che ora si parli (quasi) solo di lui, ancora una volta. Il centrodestra non può allora che sostenere compatto la sua candidatura al Colle, non solo perché Berlusconi è il fondatore storico del centrodestra e perché il centrodestra è maggioranza nel Paese (e non da oggi), ma anche perché ha di fronte un’occasione imperdibile: se non convergerà sul Cav, il centrodestra pagherà cara questa frammentazione alle prossime elezioni politiche. Quante probabilità ha il Cav di spuntarla nella corsa al Colle? Non poche, franchi tiratori permettendo (una presenza costante ad ogni tornata quirinalizia e in ogni schieramento politico). Nomi alternativi e meno “divisivi”, come si dice nel gergo politichese, ce ne sono ma si bruciano appena escono allo scoperto: Draghi, con il suo outing alla conferenza stampa natalizia, con ogni probabilità si è bruciato da solo, mentre la candidatura di Berlusconi al Quirinale ha fatto da cortocircuito e poterlo vedere a presiedere il Consiglio Superiore della Magistratura da Presidente della Repubblica sarebbe il giusto risarcimento per 30 anni di gogna mediatico giudiziaria.

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

L’articolo Ma il Cav ha già vinto proviene da CulturaIdentità.