Meghan Markle finisce in tribunale? Ha comunque un motivo per sorridere

meghan-markle-finisce-in-tribunale?-ha-comunque-un-motivo-per-sorridere

Meghan Markle a processo in tribunale contro un tabloid inglese. Dalla privacy della duchessa alla popolarità social: un motivo per sorridere

Meghan Markle
Meghan Markle a New York (Facebook)

Anche se della popolarità online non ne ha mai fatto vanto, Meghan Markle è una delle Royal più influenti, cercate sul web e famose. Per lei che ha cercato di usare la sua notorietà per fare anche del bene, con le associazioni fondate insieme al marito, è sicuramente un motivo per sorridere. Meno simpatica – per usare un eufemismo – la questione riguardante il processo con un noto tabloid inglese, che potrebbe portarla direttamente in tribunale.

Potrebbe interessarti anche >>> Meghan Markle all’attacco difende le sue scelte: “Sono cause giuste”

Nella fattispecie, l’Alta Corte inglese deciderà in queste ore se la duchessa dovrà comparire al processo. In caso di decisione positiva, potrebbe comparire anche il principe Harry. La questione riguarda la questione della lettera destinata al padre della Markle, pubblicata sul Mail On Sunday.

Meghan Markle è la Royal più ‘cliccata’: lo studio

Meghan Markle compleanno
La Duchessa di Sussez Meghan Markle (Screenshot da Instagram)

Negli scorsi giorni, la donna aveva ammesso di aver avuto delle dimenticanze nella lettera al padre. Lettera che doveva contenere la sua testimonianza e contributo alla biografia Libertà, uscita lo scorso marzo. Intercettata dall‘Associated Newspapers. In caso di comparsa in tribunale, la duchessa potrebbe tornare a parlare delle accuse di razzismo già trattate durante la famosa intervista da Oprah.

In ogni caso, ci sono anche buone notizie per Meghan, che una ricerca ha fatto emergere sia stata la Royal più cercata e cliccata su Google. L’azienda britannica Design Bundles ha fatto emergere che la moglie di Harry ha superato perfino la Regina, superandola con i suoi 7,4 milioni di ricerche, contro le 3,3 della Regina Elisabetta. In più, sono 10milioni gli hashtag sui social, e ben 11mila articoli col suo nome nel 2020.