Vaccino: sulla terza dose Agenzia UE del Farmaco fa un passo indietro. Medici e Infermieri sconcertati.

vaccino:-sulla-terza-dose-agenzia-ue-del-farmaco-fa-un-passo-indietro-medici-e-infermieri-sconcertati.

Vaccino: sulla terza dose Agenzia UE del Farmaco fa un passo indietro. Medici e Infermieri sconcertati dalle parole dell’EMA.

Dopo quasi tre mesi dall’inizio della somministrazione della terza dose, l’Agenzia UE del farmaco fa un passo indietro e avverte sulle insidie del booster.

Nelle ultime ore infatti sono emersi dubbi sulla somministrazione della terza dose dopo 4 mesi dalla seconda.

A parlare per l”EMA (l’Agenzie europea del farmaco) è Marco Cavaleri, responsabile della strategia vaccinale.

Dando risposta ai quesiti scientifici e clinici, si è giunti alla conclusione che la terza dose così ravvicinata alla seconda potrebbe “sovraccaricare il sistema immunitario” generando così un effetto opposto.

Medici e Infermieri, che assieme al personale sanitario in toto sono stati fra i primi a ottenere la terza dose, sono sconcertati da questo ribaltone.

Legittimo, ma che manifesta l’ennesimo caso di incertezza che alimenta il fuoco no vax.

L’articolo Vaccino: sulla terza dose Agenzia UE del Farmaco fa un passo indietro. Medici e Infermieri sconcertati. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.